Tag: Aggiungi nuovo tag


A-DJ CONVENTION 09 – Bologna

By Francesca Sulis,

[:en]A-DJ CONVENTION 09 – BOLOGNA, 20 MAGGIO 2009

@ Eureka, Ipercoop, Centro Lame, via Marco Polo, 3, h. 17.00 alle 19.00

LO STATO DELL’ARTE DELLA FIGURA PROFESSIONALE DEL DJ

Se é vero che la figura del DJ ha trasformato per sempre gli orizzonti delle culture giovanili internazionali, azzerando le barriere che hanno sempre separato chi fa da chi fruisce la musica, come dimostra la quantità straordinaria di ragazzi che sempre di più si avvicinano a questo mondo e che hanno bisogno di personaggi di riferimento per perseguire una figura professionalmente nuova, che l’associazione intende rappresentare e tutelare, ma anche formare, nonché seguire nella sua crescita e nei rapporti con il mercato ed il mondo del lavoro.

Seminario sulla Professione Dj:

– L’Associazione A-DJ: la nuova realtà nel panorama Italiano della Professione DJ

– Il Dj come fautore di comunicazione nel messaggio musicale e sociale nella sfera giovanile

– Il DJ sotto processo: l’evoluzione della giurisprudenza

– Come si svolge un processo ad un DJ?

– L’evoluzione tecnico artistica del dj nell’era digitale

– La licenza SIAE Dee Jay on Line

– Gli adempimenti Enpals a carico del DJ

RELATORI:

– Deborah De Angelis, Avvocato del Foro di Roma, Presidente A-DJ

– Marco Grasselli, Avvocato del Foro di Padova, Advisor A-DJ

– Anna Osti, Avvocato del Foro di Rovigo, Advisor A-DJ

– Piero Fidelfatti, Vice Presidente A-DJ

– Maurizio Clemente, Advisor A-DJ

– Giancarlo Pressenda, funzionario SIAE, Direzione Generale

– Lucio Fucile, funzionario SIAE, incaricato sedi servizi ENPALS, Direzione Generale

Modera:

Pierfrancesco Pacoda (Advisor A-DJ)

La partecipazione è gratuita previa iscrizione/adesione tramite mail: info@a-dj.org

OSPITI:

– Dj Rame (Pasta Boys)

– Dj Daniele Baldelli

– Dj Dario Piana

– DJ Ninfa

– DJ Supabeatz

– DJ Ivan Iacobucci

– DJ Leroy

– DJ Ciappy

– Cristian Cassano

– Luca Trevisi

– Simone Barbaresi (Doctor Music Project)

– Umbi Damiani (Irma Records)

– Shape (Unzip Project)

– Anderedo/Shape

(in aggiornamento)

Media partners:

The Art of Djing

Enjoy Television

Trend Nu Generation

Jayculture Forum – Luca marino

DigitalJockey Forum – Alessio Foti

[:it]A-DJ CONVENTION 09 – BOLOGNA, 20 MAGGIO 2009

@ Eureka, Ipercoop, Centro Lame, via Marco Polo, 3, h. 17.00 alle 19.00

LO STATO DELL’ARTE DELLA FIGURA PROFESSIONALE DEL DJ

Se é vero che la figura del DJ ha trasformato per sempre gli orizzonti delle culture giovanili internazionali, azzerando le barriere che hanno sempre separato chi fa da chi fruisce la musica, come dimostra la quantità straordinaria di ragazzi che sempre di più si avvicinano a questo mondo e che hanno bisogno di personaggi di riferimento per perseguire una figura professionalmente nuova, che l’associazione intende rappresentare e tutelare, ma anche formare, nonché seguire nella sua crescita e nei rapporti con il mercato ed il mondo del lavoro.

Seminario sulla Professione Dj:

– L’Associazione A-DJ: la nuova realtà nel panorama Italiano della Professione DJ

– Il Dj come fautore di comunicazione nel messaggio musicale e sociale nella sfera giovanile

– Il DJ sotto processo: l’evoluzione della giurisprudenza

– Come si svolge un processo ad un DJ?

– L’evoluzione tecnico artistica del dj nell’era digitale

– La licenza SIAE Dee Jay on Line

– Gli adempimenti Enpals a carico del DJ

RELATORI:

– Deborah De Angelis, Avvocato del Foro di Roma, Presidente A-DJ

– Marco Grasselli, Avvocato del Foro di Padova, Advisor A-DJ

– Anna Osti, Avvocato del Foro di Rovigo, Advisor A-DJ

– Piero Fidelfatti, Vice Presidente A-DJ

– Maurizio Clemente, Advisor A-DJ

– Giancarlo Pressenda, funzionario SIAE, Direzione Generale

– Lucio Fucile, funzionario SIAE, incaricato sedi servizi ENPALS, Direzione Generale

Modera:

Pierfrancesco Pacoda (Advisor A-DJ)

La partecipazione è gratuita previa iscrizione/adesione tramite mail: info@a-dj.org

OSPITI:

– Dj Rame (Pasta Boys)

– Dj Daniele Baldelli

– Dj Dario Piana

– DJ Ninfa

– DJ Supabeatz

– DJ Ivan Iacobucci

– DJ Leroy

– DJ Ciappy

– Cristian Cassano

– Luca Trevisi

– Simone Barbaresi (Doctor Music Project)

– Umbi Damiani (Irma Records)

– Shape (Unzip Project)

– Anderedo/Shape

(in aggiornamento)

Media partners:

The Art of Djing

Enjoy Television

Trend Nu Generation

Jayculture Forum – Luca marino

DigitalJockey Forum – Alessio Foti

[:]

Siae – Italian collecting Society – adjournment Nuovo Regolamento di disciplina del bollino SIAE

By Francesca Sulis,

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 80 del 6 aprile 2009 il nuovo Regolamento

di disciplina del bollino SIAE da apporre sui supporti, ove all’art. 7, comma 3

si prevede che: ” Non sono soggetti ad apposizione del contrassegno ne’ a

dichiarazione sostitutiva i supporti di lavoro realizzati dai disk

jockey in possesso di specifica autorizzazione della SIAE per lo

svolgimento della propria attivita’ professionale, salvo che tali

supporti siano destinati al commercio o ceduti a qualunque titolo a

terzi a fine di lucro”.

questo il link ove è pubblicato il regolamento:

http://gazzette.comune.jesi.an.it/2009/80/1.htm

article from website loudvision.itarticolo dal sito loudvision.it

By Francesca Sulis,

Il D.J. ribelle e la macchina burocratica Parte I

Quanti sono i nodi del nostro sistema legislativo, forieri di problemi apparentemente invalicabili, ma che poi riescono ad essere risolti con del semplice buon senso?

Questa volta, ad essere coinvolto è il mondo notturno e spesso spregiudicato dei Dee Jay. I prestigiatori delle discoteche hanno subìto, infatti, dall’innovazione digitale della musica, più pregiudizi che benefici.

La legge parla chiaro: è possibile effettuare copie di files musicali esclusivamente per uso privato e non già per scopo di lucro. Quindi, al malcapitato d.j, che proprio attraverso la musica realizza il suo guadagno, non è concesso di duplicare, su un supporto esterno (un hard disk mobile o un semplice CD) gli mp3 che ha invece regolarmente acquistato su internet e salvato sul PC di casa. La masterizzazione su un CD è, infatti, da considerarsi a tutti gli effetti come copia pirata! Con conseguenti retate, sequestri, procedimenti penali, risarcimenti esosi. Ed il rischio è serio: sono previsti fino a tre anni di carcere e multe fino a 15.000 Euro.

… Continue reading